ALTOPASCIO: Bilancio della Polizia Municipale: prevenzione e sicurezza le parole d’ordine

da


BILANCIO DELLA POLIZIA MUNICIPALE:

PREVENZIONE E SICUREZZA LE PAROLE D’ORDINE

ALTOPASCIO, 27 gennaio 2021 – Prevenzione, controllo del territorio, applicazione delle norme anti-Covid, supporto agli eventi e un’attenta attività di supporto al cittadino: il 2020 per la Polizia Municipale di Altopascio è stato un anno intenso e rivolto interamente a rendere Altopascio un comune sempre più sicuro e protetto.

“La sicurezza è un diritto – spiega il sindaco, Sara D’Ambrosio -, un diritto di tutta la comunità. Per questo motivo, tra gli obiettivi del 2021 ci sarà il potenziamento del corpo Polizia Municipale: stiamo in queste settimane pianificando le nuove assunzioni per l’ente e tra queste ci sarà sicuramente la previsione di nuovi ingressi di personale anche al comando. L’acquisto e l’installazione del nuovo sistema di video-sorveglianza, poi, ci ha permesso di sostituire le telecamere esistenti in molti punti del territorio; a questi si sono già aggiunti e altri si aggiungeranno prossimamente, nuovi punti di osservazione con nuove telecamere nel centro e frazioni. Abbiamo così risolto un problema annoso, perché il vecchio sistema di video-sorveglianza era altamente inadeguato. Ringrazio gli agenti e il comandante per il lavoro svolto, per la loro presenza e professionalità, per essere un insostituibile punto di riferimento per i cittadini, anche per quanto riguarda la non sempre facile interpretazione o spiegazione delle normative previste dai vari decreti in materia Covid, e per essere riusciti a gestire la pandemia anche dal punto di vista della sicurezza in aggiunta all’attività ordinaria del comando. I numeri confermano le mie parole”. “Siamo consapevoli – commenta il comandante della Polizia Municipale, Italo Pellegrini – che il nostro ruolo sul territorio sia fondamentale, così come lo è la sinergia con gli enti e con le altre Forze dell’Ordine presenti su Altopascio e in generale nella nostra provincia. Una collaborazione proficua che va avanti da anni, capace di assicurare ulteriore sicurezza al nostro territorio e garantire una presenza continuativa degli operatori di polizia sulle strade di Altopascio. Il nostro obiettivo principale, infatti, è quello di restituire ai cittadini il miglior servizio possibile. Un servizio che non si traduce certo solo nella compilazione delle contravvenzioni o nelle mere attività repressive, ma in una vera e tangibile presenza, con attività di indagine e interventi su più fronti, dai reati ambientali alle violazioni al codice della strada, fino ad azioni volte al contrasto e alla prevenzione di episodi di criminalità, come furti e spaccio e controlli sulla residenza”.

I DATI. Nel 2020 buona parte delle forze della Polizia Municipale di Altopascio sono state impiegate per garantire il rispetto delle normative anti-Covid 19, con oltre 1500 persone controllate e 32 verbali di violazione delle norme. Un’attività intensa, che non ha distolto gli agenti dai servizi di “ordinaria amministrazione”, e che si è articolata in numerosi e frequenti controlli sulla circolazione stradale e sul territorio nel suo complesso. Nonostante i rallentamenti inevitabilmente connessi alle normative per il contenimento del contagio da Coronavirus, il comune di Altopascio ha ospitato diversi eventi, durante la stagione estiva-autunnale, che hanno attirato pubblico anche dai territori vicini: Arena Puccini, gare ciclistiche, il passaggio della Mille Miglia, Agosto a teatro e le tante serate dedicate allo shopping hanno così visto impiegati uomini e mezzi della Polizia Municipale per assicurare ai cittadini presenti il sereno svolgimento delle manifestazioni. Sul fronte della sicurezza stradale sono stati 47 gli incidenti che hanno visto impegnati gli agenti della Polizia Municipale, mentre 50 sono state le notizie di reato redatte per violazioni al codice penale, alla normativa ambientale, edilizia e relativa alla circolazione stradale comprese le pratiche delegate dall’Autorità Giudiziaria. Oltre 100, infine, le notifiche di atti giudiziari. Importante anche l’attività di contrasto all’uso e spaccio di sostanze stupefacenti che ha portato all’arresto di 4 persone e al sequestro di un chilo e trecento grammi di droga, tra cocaina, eroina, hashish e marijuana. E ancora: i controlli rispetto alla normativa ambientale, commerciale, di pubblica sicurezza e sicurezza urbana, oltre agli effetti ascrivibili alla procedura penale, hanno prodotto l’elevazione di 79 verbali amministrativi. Nel 2020 sono stati infine 3200 i verbali di violazione del codice della stradale per un totale i 7000 punti patente decurtati.

A tutto questo va a sommarsi l’attività di sportello a servizio dei cittadini, attiva la mattina del martedì, giovedì e sabato, grazie alla quale è possibile sbrigare pratiche e ricevere informazioni.