[REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA] Sapori Pro Loco: Shaurli, promozione dell'enogastronomia del Fvg

da

Trieste, 13 mag – Oltre 40 associazioni e Pro Loco che
propongono centinaia di piatti, a rappresentare tutti i territori
del Friuli Venezia Giulia, dal mare alla montagna; il tutto a
prezzi contenuti per permettere a chiunque di assaggiare e
conoscere la ricchezza e la qualità enograstonomica della nostra
regione. Queste le caratteristiche di Sapori Pro Loco,
manifestazione giunta alla 16esima edizione, in programma questo
e il prossimo week end nel complesso di Villa Manin di
Passariano.

“Per questo splendido connubio che unisce lo straordinario
patrimonio del nostro volontariato con l’amore verso il nostro
territorio ed i suoi prodotti – ha sottolineato l’assessore
regionale alle risorse agricole Cristiano Shaurli – abbiamo
deciso di rinsaldare ancor più il legame fra Sapori Pro Loco con
ERSA e Regione. Le Pro Loco da sempre sono promotrici della
nostra enogastronomia di qualità ed assieme a loro vogliamo
valorizzare ancor più il marchio AQUA, che rappresenta il
chilometro zero o ancor meglio il made in Friuli; allo stesso
tempo vogliamo proporre al pubblico una serie di incontri di
formazione e conoscenza delle nostre eccellenze alimentari, dal
Montasio alla birra artigianale fino ai formaggi di malga”.

Saranno infatti 10 gli incontri, tutti ad ingresso libero,
organizzati dall’ERSA: domani, domenica 14 maggio, si apre con un
laboratorio dimostrativo del formaggio Montasio; a seguire una
degustazione guidata dello stesso Montasio e a chiudere la
giornata un breve corso di approccio e degustazione del vino, cui
si aggiungeranno alcuni eventi dedicati al marchio AQUA.

“Sempre più il cittadino desidera conoscere ciò che mangia,
sapere la provenienza dei prodotti. Il nostro compito – ha
concluso l’assessore Shaurli – consiste certamente nel promuovere
questi prodotti, ma anche nel favorire formazione e didattica,
per spiegare da dove deriva la nostra qualità e l’impegno che
occorre. In questo modo si consente al consumatore una scelta
consapevole e gli si fa anche capire che con quella scelta può
anche premiare il lavoro dei nostri agricoltori locali”.
ARC/PPD/com

Fonte: Regione Friuli Venezia Giulia